venerdì 25 marzo 2011

FERMATE IL MONDO...VOGLIO SCENDERE! :-)




Ho bisogno di immagini rilassanti,di colori armoniosi e quando sul sito della SIA ho trovato questa foto l’ho subito fatta mia. Voglia di relax e di primavera a mille! Ma anche voglia che sia già …Natale. Si, perché in questo momento mi trovo in mezzo a miliardi (e, giuro, non esagero :-) !) di cose da fare e pensare.
Bello! Direte voi. Stimolante, eccitante, creativo essere attive a prescindere dal motivo.
Si, avete ragione ma per una donnasullorlodiunacrisidinervi perenne come sono, non è proprio il massimo.
E quindi vorrei che questi prossimi mesi passassero in fretta e, per stare dalla parte della ragione, forse, verso dicembre potrei (condizionale d’obbligo) ritornare nella mia routine di vita (si fa per dire…)
Sono in pieno vortice pre trasloco al quale sommo qualche altra grana qua e là, giusto per non farmi mancare nulla.
Quindi ho poco, pochissimo tempo per cucinare (come dico io!!!) e dedicarmi al mio blog, unico luogo ( virtuale purtroppo) dove riesco a rilassarmi, trovare un po’ di calma e dedicarmi a cose che mi fanno star bene. Metto in conto assenze future e una presenza a singhiozzo che cercherò di colmare non appena ne avrò la possibilità.
Nel frattempo non manco di appuntarmi liste infinite di ricette che prima o poi farò (prima o poi farò???) ad acquistare libri che prima o poi leggerò (prima o poi leggerò???). Il mio archivio aumenta esponenzialmente di giorno in giorno e alla fine sono molto soddisfatta per poi cadere subito in depressione perché tra il dire il fare c’è di mezzo il mare e voi non avete idea di quanto immenso sia questo mio mare.
Mi sento dentro ad una tromba d’aria che mi solleva violentemente da terra , e le rare volte che questo vento si placa mi ritrovo sbattuta a terra senza sapere chi sono e dove sono e incomincio a…..perdere pezzi di me. Nel senso che vado in crisi totale, dimentico appuntamenti, mi incasino a più non posso, perdo cose .
L’ultima : il portafoglio proprio l’altro giorno. Ero andata a prendere alla stazione la regina di ritorno dall’università e vista l’ora tarda , ho proposto di andare a mangiare una pizza (nonostante sia pur sempre regina ha apprezzato la proposta plebea )
Al momento di pagare il conto , ho aperto la borsa/valigia e, come sempre, mi sono tuffata dentro per cercare il portafoglio che di solito, prima o poi , trovo, ma …non è saltato fuori.
Marie antoinette mi ha salvata con suo bancomat ma ero disperata…e tornando a casa in macchina continuavo a pensare dove avevo potuto perderlo, oltre ad essermi accorta che stavo pure guidando senza patente e ad essere senza documenti (dentro al portafoglio…)
Arrivate a casa , miracolo: era sul tavolo della cucina!!! Why????Ha domandato, giustamente, la petite reine…ehm….in pausa pranzo ero uscita a razzo dall’ufficio perché veniva l’omino della caldaia, sita sul balcone della cucina, appunto.
Avendo sempre i minuti contati, ho pagato e poi via in ufficio più veloce della luce.
Perché fare sempre tutto di corsa? Sarebbe cambiato il mondo se fossi arrivata in ufficio due minuti dopo? Probabilmente no ma io, in alcuni contesti di vita, non ce la faccio a ragionare lucidamente e come una scheggia impazzita mi sposto nello spazio infinito nel quale ogni cosa ha la priorità da “codice rosso attacco alla Terra”.
Credo faccia parte del mio codice genetico comportarmi così. Il mio ex marito tra le tante cose carine (?) che mi diceva, spesso citava questa : “tu sei “schizzo” inside” e ,a ben pensarci, forse non aveva tutti i torti.
Ho una predisposizione ad incasinarmi la vita, a prendermi grane e impegni con la conseguenza di arrivare a livelli di disperazione pura ! La dolcemetà comprensivo in modo esagerato mi invita al “vivere easy” , al “be quiet”, al “tutto si sistema” ma io non sono abituata a queste rassicurazioni e soprattutto non ci credo (o non ci voglio credere) e anzi mi agito sempre più….
Come potete ben capire la situazione è grave :-) urge quantità industriale di camomilla (che già consumo) e un po’ di sana filosofia
Anni di yoga e meditazione ,ahimè, non hanno lasciato strascichi e a volte trovo un po’ di pace solo in una (ma anche due o tre) sana cucchiaiata di crema alla nocciola e cacao !!!
In attesa di postare a cadenza regolare, ricette favolose come vorrei, vi tocca , per ora, sorbire questo mio delirio .
Riusciranno i nostri eroi ?




9 commenti:

  1. cara roby, credo che molte di noi abbiano la tua stessa malattia. "schizzo inside" però non è niente male come definizione! sembra il nome di un gruppo rap oppure di un writer... comunque il segreto è uno solo: delegare, delegare, delegare. non devi mica sempre fare tutto tu!! take it easy and take care :-)

    RispondiElimina
  2. giusto oggi pensavo: questa vita è tutta una corsa, una coda e tentare di domare la rabbia. bisognerebbe che fosse sempre natale...almeno qualcuno è un pochino più buono e l'atmosfera d'amore contagia anche i più cattivelli ;)

    RispondiElimina
  3. e allora un bel vasone di nutella! è quello che ci vuole!!!! te lo dico io :-)))) un bacione e domani stai a letto con un bel libro! ascolta la Ely baciii

    RispondiElimina
  4. il consiglio di Ely dovrei ascoltarlo anche io..ultimamente sono dentro ad una centrifuga di lavatrice che non si ferma mai...almeno ne uscissi più "asciutta", almeno la prova bikini la supererei.....Ti capisco Roby, davvero! un bacione cara e passa un we un pò meno di corsa!

    RispondiElimina
  5. @cristina:hai ragione : delegare ma...a chi??? :-( un abbraccio mega

    @blueberry: sempre natale? sarebbe bello ! per ora mi accontento a regalarmi (quando riesco) piccoli spazi per me...un abbraccio

    @ely: se ti dico cosa ho fatto questo week end mi...sgridi!! ma prometto di mangiare almeno la nutella!!! :-)))) baci grandi

    @chiara: la prova bikini diventa ogni anno più "mission impossible" nonostante le mie centrifughe!!com'è che si dice? mal comune mezzo gaudio...ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  6. Schizzo inside va benissimo, mantiene attivi ;-)

    Un bacione!!!

    RispondiElimina
  7. diomio! lo dici alla donna cinetica doc! da po' di tempo però ho fatto mia la parola -delega- e post-porre con leggerezza...ecchecaa....??? siam mica umanoidi? poi prevale il "fasotutomì", ma almeno una si da' questi paletti tipo salvavita, no? almeno ti attacchi e non deprimi...ti capisco col botto cmq, anche se ultimamente, devo dire, va meglio
    ps: è anche che.. me ne sbatto un po' di più del consueto, aiuta molto.
    ciòs!

    RispondiElimina
  8. Thank you for sharing the info. I found the details very helpful.

    today news

    RispondiElimina
  9. @muscaria: ehm...tu dici??? ci voglio credere! baci

    @rita: il mio problema è delegare ...a chi??? :-))) bacissimi

    @florius: ?

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...