lunedì 21 novembre 2011

L'EMMETI COME MASTERCHEF PER IL MIO : "BACCALA' LUNGO UN GIORNO"


PROLOGO:
Scusate se per questo MT mi sono sentita un po’ come a…masterchef…non tanto per la mistery box (gli ingredienti li sapevo…) quanto per il “pressure” !!!
Eh, si perché questa prova è stata dura !
Non sono da “secondi” questo si sa….non sono da carne, non sono da pesce ….
Amo cucinare i primi, le sfiziosità e i dolci… e queste non sono giustificazioni ma, premesse doverose :-)
E questa volta mi è toccato il baccalà : questo sconosciuto…
Mai fatto, pur vantando origini istriane/venete e pur ricordando perfettamente questo sapore: mia nonna lo preparava spesso , inoltre , quando capito in zona “venezia” , non posso non gustare il baccalà mantecato, che è una delle mie passioni.,servito in qualche bàcaro d.o.c..
Mi sono svegliata sabato con un pensiero fisso: baccalà alla livornese. Ingredienti obbligatori: baccalà e pomodoro…..che come un mantra continuavo a ripetere nella mia mente…

TIMING:

ore 10 (eh, si , era pur sempre un sabato e mi sono rifiutata di fare la solita levataccia dal letto!) Sono andata al mercato dove c’è un banchetto ad hoc, di quelli che vendono aringhe, olive,e , appunto, baccalà…
Ho chiesto consigli al giovane che mi ha servito ma non era particolarmente creativo e mi ha bellamente rimandato a sua madre che mi ha detto che il baccalà alla livornese lei lo fa …. alla livornese. Punto.
Preso atto del tutto, sono tornata a casa con il mio baccalà ( già ammollato) e un sacchetto di olive nere…

Dalle ore 12.30 alle ore 16 :ho trascorso gran parte del primo pomeriggio a sfogliare riviste, libri di cucina, a navigare in internet alla ricerca di qualche idea ispirante…: il nulla cosmico.
A parte una ricetta carina scovata in un libro “antico” (che avrò da circa 15 anni) che parlava di crackers…
si ma…..cosa c’entrano con la ricetta dell’MT???
E mentre pensavo come fare ‘sto baccalà ho preparato i crackers alle olive che di sicuro avrebbero completato il piatto che dovevo ancora pensare e soprattutto fare!!!

Crackers con farina di riso e olive nere :
100 gr farina 0
120 gr farina di riso
80 gr burro
1 pizzico di sale
Un tot di olive tritate
120 ml latte caldo

in una ciotola versare le due farine, il sale ,le olive e il burro leggermente ammorbidito.
Impastare con le mani formando un composto sbricioloso. Aggiungere il latte caldo e impastare (se risultasse troppo morbido, aggiungere farina…)
Formare una palla elastica e trattabile con il mattarello :-) stendere una sfoglia sottilissima (2 mm) e ritagliare le forme che più piacciono. Io avevo uno stampo a margherita ma ne ho fatti (e non fotografati) anche a losanghe e rettangoli stretti e lunghi.
Forno a 180° per circa 5/10 minuti, cioè fino a quando non risultano ben dorati.
Si mantengono qualche giorno in scatola di latta ,ma quando li preparo finiscono in fretta…

ore 17 :da qui ho scelto la strada facile e immediata: guardando il baccalà mi è venuto spontaneo , pulirlo (togliere la pelle ed eventuali lische) , tagliarlo a pezzi, infarinarlo e friggerlo in poco olio. Nel frattempo ho tagliato a tocchetti il pomodoro e l’ ho fatto andare con olio e aglio e sale.
Il baccalà è finito nel sugo così preparato con qualche oliva nera ma per la foto è stato allestito in modo più “elegante”…

Ore 20 : finalmente all’alba delle otto di sera potevo dire che il capitolo baccalà alla livornese era chiuso, non male come tempi! Vi assicuro che , i pezzi di pesce vagamente croccanti , resi più ricchi dal sugo che li inzuppava leggermente, non erano affatto male e le sfoglie alle olive lo rendevano …più chic! :-)

EPILOGO:

Come sostengo da tempo sono stra convinta che i partecipanti a master chef sanno già che ricette dovranno fare…perché mi rifiuto di pensare che ,senza nulla sapere , questi personaggi sono in grado di pensare e cucinare ricette originali, complicate e ricche ,in un’ora soltanto … o forse la mia è sana invidia verso i creativi veri che sanno davvero improvvisare abbinamenti e sapori vincenti in tempi minimi.
Non potrei mai partecipare ad un masterchef, non ce la potrei mai fare… vedrei già cracco che annusa il mio piatto e mi guarda perplesso, barbieri che sorride, assaggia e…non sorride più e ,infine, bastianich che nemmeno assaggia, vista la banalità della mia ricetta  ed è già buona che, maleducatamente come solo lui sa fare, non mi sbatte il piatto in terra…
Non solo, mentre i miei colleghi partecipanti , furbi come faine , avrebbero già la ricetta vincente in testa, io vagherei nei meandri della mia memoria , azzerata dall’agitazione, a cercare qualche sprazzo di ricordo culinario interessante….
Non ultimo , il problema di dare un nome al piatto : i “titoli” alla Imma sono lontani da me anni luce…
Ma, visto che, questa volta,  di tempo ne ho avuto,;-),  azzardo questo “titolo” :

baccalà lungo un giorno...

per l’EMMETI (altro che mastechef!!!) di novembre !

16 commenti:

  1. Bel titolo per un bel piatto! Bravissima Roby!!

    Daniela

    RispondiElimina
  2. Quei cracker te li rubo sicuramente. Bellissimo il piatto e il resto del blog, mi unisco subito. A presto, Babi

    RispondiElimina
  3. ... identica a te... infatti lascio i secondi al marito...
    Tu, comunque, rispetto ai miei tempi faraonici, sei stata stra rapida... io ci ho pensato giorni!

    RispondiElimina
  4. Qua MTC è peggio , molto peggio di Masterchef, io sarei la prima eliminata a giudicare dalle vostre ricette!!!! Anyway..domani passo a prendere il baccalà..... e incrociamo le dita :D , bacioni, Flavia

    RispondiElimina
  5. Anche io sarei partita dai crackers. Hai tutto il mio appoggio, la mia autostima e i complimenti per aver affrontato un pesciaccio come il 'baccalà'. Mai incontrato... cmq di umani con le sembianze da 'baccalà' a bizzeffe!

    RispondiElimina
  6. non vedo masterchef ma intuisco e capisco, allora confermo: meglio l'emmeticellenge ;-)!
    perfetto il titolo direi....e molto carina l'elaborazione con quel tocco di inusuale rappresentato dai crackers di olive nere
    grazie
    cristina

    RispondiElimina
  7. Anche io avrei i tuoi stessi limiti mia cara. Ho pochissima fantasia in cucina e devo farmi aiutare da qualche libro o rivista...ma questo piattino è superbo, sai?!
    Complimentissimi!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Ecco Roby, leggendo il tuo post ho capito perché quando guardo Masterchef mi agito così tanto che poi faccio fatica ad addormentarmi: mi immedesimo troppo nei concorrenti!
    Hai ragionissima, almeno un'idea di partenza sul tema della sfida i partecipanti devono averla, perché non è possibile tirare fuori in un'ora-un'ora e mezza dei piatti creativi e originali partendo da ingredienti svelati sul momento.

    Il tuo baccalà mi piace molto: la ricetta classica rivisitata e resa chic dalle sfoglie alle olive (fantastiche!). Sarà anche stato lungo un giorno, ma si sa che le cotture lente tirano fuori il meglio da certi piatti, no? E tu di sicuro il meglio lo sai tirare fuori!!! :-D

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  9. Lo penso comunque un bel giorno il tuo dalla mattina alla sera
    bacioni ciao

    RispondiElimina
  10. Preferisco di gran lunga le tue ricette e te che le hai pensate create e preparate con cura, che quella gabbia di matti, non mi piace proprio quel programma! e nell'attesa di assaggiare il tuo baccalà prendo un crackers :-)))) baciuzzzz

    RispondiElimina
  11. Titolo azzeccato e bello il piatto. Pensa se anche tu avessi avuto l'inquisitrice dell'accademia del baccala' alla vicentina che ti stava col fiato sul collo e che ti gelava con lo sguardo !!!
    Piera

    RispondiElimina
  12. @daniela: bè...certo non sono Imma :-)) bacissimi

    @babi: grazie cara! se provi i crackers fammi sapere! a presto

    @stefania: si ma tu...hai fatto ben 3 ricette!!! grande stefania! bacissimi

    @elifla: ma no che non è peggio!!! dai!:-))) qui nessuno butta per terra i nostri piatti :-)))baci e dita incrociate per te!

    @chatapoche: uomini baccalà...uomini merluzzi...uomini pesci lessi...:-)))...un abbraccio

    @cristina:grazie a te! pochi voli pindarici per questo piatto che è un ode alla semplicità ! a presto

    @simo: tu sei bravissima e molto più creativa di me!!! io spesso mi...arrabatto ma...mi diverto un sacco!!peccato avere poco tempo!!! baci grandi

    @mapi: sono contenta che la pensi come me per masterchef! :-)bè ...è stato lungo non per la cottura quando nel pensare COSA fare!!!!:-) baci grandi!

    @stefania: confesso che ho avuto anche momenti di stress...non sapevo proprio che fare...però tra i fornelli, riviste e libri di cucina sto sempre bene: hai indovinato! baci

    @ely: io invece mi sono fatta prendere da quel programma anche se ritengo sia "finto" per molti aspetti...grazie per la preferenza!!! :-) baci

    @piera: :-) è vero!!! se ci fosse stata lei sarebbe inorridita nel vedermi...mi avrebbe bocciata prima ancora di iniziare!!!
    assurda comunque quella scena! :-) finta in pieno e con la vincitrice ovvia...pollice verso per quella prova di masterchef!! un abbraccio

    RispondiElimina
  13. non l'ho mai guardato masterchef quindi non saprei dirti ma...da quel che racconti, non fa nemmeno per me!! Gia l'Emmeti mi mette ansia da prestazione! :)))) Mi piace il tuo titolo e complimenti anche per lo sbattimento da giro d'orologio...il baccalà a me non piace, ma le olive le adoro, così come le cose "carboidratose", quindi mi sa che mi segno quei golosi crackers :)))

    RispondiElimina
  14. Più guardo MC e più scommetterei che i concorrenti vengono in qualche modo preparati alla prova successiva. Non so se vale anche per la mistery box, ma di sicuro per l'invention test e forse anche per la prova in esterno hanno degli indizi. In ogni caso, anch'io non riuscirei a pensare e a realizzare un piatto in un'ora, a meno che non si tratti di un panino :-)
    i secondi non mi piacciono e non è un caso che tenda a trasformarli o in piatti unici o in antipasti: e la sorte di questo tuo baccalà è di finire fra questi ultimi. L'idea del crackers alle olive è grandiosa (e confesso di aver riso, quando ho letto come ci sei arrivata :-))) e già immagino un finger food in uno dei prossimi aperitivi per le feste. Tutti i complimenti di questo mondo
    ale

    RispondiElimina
  15. mi piace l'idea del crakers all'oliva e l'abbinamento con il baccalà è ottima ^_^

    RispondiElimina
  16. @silvia: anche a me picciono le cose "carboidratose"!!!! un abbraccio

    @ale: amch'io la penso come te...sia per masterchef che per i secondi:-) grazie per complimenti! a presto (ma quando ci vediamo???)

    @mammapapera: in effetti è stato quasi un caso trovare questi crakers...:-) niente male davvero e, soprattutto, velocissimi da fare! a presto

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...