giovedì 13 ottobre 2011

QUADROTTI AL DULCE DE LECHE TENTATORI:SOTTOTITOLO: DIETA? NON CE LA POSSO FARE...



Dieta? No grazie! O meglio…un po’ di sano contenimento ci vorrebbe, sarebbe doveroso …ovunque leggiamo che per star bene è fondamentale l’alimentazione che deve essere povera di grassi, zuccheri e ricca di acqua per drenare tutte le tossine…
Si ma…quando si ha la passione per dolci&affini, e quando si hanno volumi e riviste di cucina con delizie di ogni genere è difficile …
A me poi capita che più preparo un dolce voluttuoso, cremoso, cioccolatoso, insomma diciamolo, un dolce peccaminoso, più mi faccio coinvolgere e le parole come “glicemia” “trgliceridi” mi sembrano solo suoni indistinti privi di alcun significato…
Già sfogliando i libri mi viene l’acquolina in bocca e inizio a tenere aperte le pagine delle ricette che più mi ispirano . in un attimo sono attorniata da foto di triffle pannosissimi, pan di spagna farciti di creme pasticcere, macarons dai mille colori con mille ganache diverse. Non rimane altro che scegliere quel ricetta fare, in che peccato glicemico gettarmi…
Per questi deliziosi quadretti è stata complice una gita a Casale Monferrato. Con la dolcemetà siamo incappati in uno di quei negozi che sembrano apparire magicamente sul tuo cammino come nelle favole…


Una di quelle drogherie, enoteche, confetterie, dove trovi tutto, ma proprio tutto: dal dolce, al salato, dall’alcolico, dalle farine, alle torte già fatte, semi, oli, aceti…insomma da perdersi…
Mi sono così tanto persa che non mi è assolutamente venuto in mente di scattare qualche foto : l’arredamento era di pesante noce, mobili antichi , vetrine , soffitti altissimi, pavimento di legno scricchiolante : un tuffo nel passato per ritrovare la poesia che è insita negli oggetti che hanno una storia.
Per fortuna la dolcemetà ha fotografato l’insegna che lascia solo immaginare l’atmosfera retrò di quel luogo delle meraviglie.
Tra le tante delizie prese , una su tutte ha smosso le nostre papille…un barattolo gigante di dulce de leche che ci ha ispirato entrambi.
Inutile dirvi che le prime generose cucchiaiate ce le siamo mangiate e godute …al naturale, cioè senza accompagnamento alcuno: barattolo, cucchiaio (quello da minestra…) e …via di assaggi!
Poi è sorta spontanea la voglia di utilizzare questo svenevole ingrediente in un dolce ed eccomi a sfogliare e risfogliare i libri, le riviste, i ritagli di giornali, gli appunti presi nel corso degli anni alla ricerca della ricetta ad hoc.
Una volta individuata, capita spesso che io la elabori per…necessità e con questo intendo : guardo la dispensa e mi accorgo che sarebbe il caso di utilizzare questo o quell’ingrediente là, “fermi” da troppo tempo . è successo anche per questi quadrotti per i quali posso solo dire che ho preso spunto da una ricetta ma in realtà ne ho fatta un’altra.
L’ingrediente da “fa far fuori” erano dei biscotti ai cerali , abbastanza stopposi e “cruscosi” .
“bene” ho pensato “ con il super calorico dulce de leche questa nota di biscotti light compensa e attenua i sensi di colpa" ,  quindi ho sostituito come segue :

Ingredienti:
per la base
170g di burro
50g di zucchero : non l’ho messo
210g di farina : 250 gr biscotti ai cereali
un pizzico di sale : non l’ho messo
vaniglia : non l’ho messa
per il caramello:
1 vasetto di dulce de leche : abbondanti cucchiaiate a …occhio :-)
per la copertura di cioccolato:
200 g di cioccolato fondente
1 cucchiaino di burro : diciamo un bel pezzo, circa 80 gr


Base: lavorare burro e biscotti precedentemente tritati finemente.. Distribuire il composto in una teglia quadrata di 23 cm di lato.e mettere in frigo..
Strato di caramello: Versare il caramello sulla base fredda, rimettere in frigorifero per almeno 2 ore
Copertura: fondere il cioccolato con il burro a bagnomaria o nel microonde (io l’ho fuso a bagno maria). Versare il cioccolato sciolto sul caramello e far raffreddare.
Quando il cioccolato si solidifica, ma non completamente, tagliare a quadrotti. Potete conservare in frigorifero o a temperatura ambiente.
Ovviamente io ho fatto raffreddare troppo il cioccolato e l’ho tagliato che era troppo duro…risultato: il ripieno di caramello sveniva da tutte le parti sotto il peso del rigido cioccolato. Poco male, credete sia andato perso tutto quel ben di Dio??? Ma noooo!!! L’ho recuperato tutto…anche sui fianchi  credo!!!!!
Questi dolcetti sono goduriosi in modo unico!! I biscotti ai cerali non disturbavano più di tanto anche se la base frollosa  della ricetta sarebbe stati di sicuro più…elegante.
Sono perfetti per un ricco tè ma anche per un momento di voglia di dolce, l’unico problema è che un quadrotto tira l’altro…ma la prova costume è lontana :-) dieta rimandata!!!

16 commenti:

  1. No ..nemmeno io posso cominciare una dieta e ne ho bisogno
    ma tutte queste costrizioni moderne ...che barba !! deliziosa ricetta

    RispondiElimina
  2. dieta! rimarrà nei buoni propositi di settembre e ormai siamo a ottobre :-D
    ma come si fa? quando ci sono dei negozi così e dei dolci come questo?! bacioni!

    RispondiElimina
  3. SICCOME LA DIETA NON NEMMENO NELLE MIE CORDE, spiegami un po' bene come hai fatto a far stare insieme i biscotti senza il burro... non vorrei che la preparazione fosse troppo dietetica...

    RispondiElimina
  4. non ce la posso fare..... e mi domando perchè voglio ritornare nella mia 42? quando poi vedo ste cose e svengo..... che bellezza e che bontà Roby!!!! baci

    RispondiElimina
  5. io ho preso un altro kg. Prima di aprire questo post, sia chiaro. E ora, chi mi trattiene dal voler andare a Casale???
    Te possino...
    ciao
    ale
    ps su quei dolcetti terribbbbili ho già dato tutto l'agosto scorso in Scozia. Là li chiamano millionaire's shortbreads, e il sospetto che il milionario si riferisca ai dietologi c'è...:-)

    RispondiElimina
  6. miiiiiiiiiiiiii..seria, che belli!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. belli...bellissimi quasi sexy!

    RispondiElimina
  8. accidenti che bonta'!!!! Li guardo e mi sembra di sentirmi chiamare.... non posso resistere, li devo provare!!!!

    RispondiElimina
  9. @stefania: dici giusto "che barba"...eppure riesco a farmi mille menate sul fianco che inesorabilmente si allarga...mannaggia a lui!!! baci

    @acquolina: hai ragione! e se poi vedo i tuoi capolavori che avrei quasi soggezione a mangiare cosa pensare??? :-)sei bravissima!!! ti abbraccio

    @stefania: il burro c'è eccome!!! non potrei farne a meno...quindi ciao ciao dieta!!! :-) baci grandi

    @ely: ma hai visto che feeling!!! anche tu hai postato una ricetta simile!!! quindi direi di dimenticarci entrambe della "42" e a divenatre fans sfegatate della..."46"...che dici???? baci

    @ale: vado in palestra da 2 mesi...da 3 settimane non sto bene e mangio molto meno...erano mesi che non mi pesavo: la bilancia ha decretato un + 2 kg!!!!!! ma come?????... da un dietologo mai: soldi sprecati .non ce la farei mai a fare una dieta!!
    :-) ti abbraccio forte ...ma , a proposito, quando organizziamo un mega pranzo/cena come si deve???

    @francesca: oltre che buoooonissssssimiiii , in effetti, sono anche carini da vedere... :-) a presto

    @sulemaniche: sexy??? why not??? :-) baci

    @paola: cara paola per te esperta di dolci elaborati da "regina delle torte" questi sono un gioco da ragazzi...:-))) ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  10. Sono meravigliosi! E domani ti conoscerò anche :)
    E' tutto perfetto!

    A presto (nel vero senso della parola)
    Mari

    RispondiElimina
  11. adoro quel tipo di negozi, comprerei tutto, sono una tentazione enorme ..come i tuoi dolcetti! buon weekend, un abbraccio....

    RispondiElimina
  12. @chatapoche: grazie cara!! eh, si domani, cioè oggi :-) ci vediamo!!! adopo

    @chiara: anch'io!!! in effetti è "pericoloso" entrare in quei luoghi delle meraviglie! buon we a te! baci

    RispondiElimina
  13. Sono molto contenta di averti conosciuta di persona! Seguirò il tuo blog e sarà ancora più bello, sapendo chi lo compila.

    A presto, un abbraccio
    Mari

    RispondiElimina
  14. un dolce con ulce de leche e cioccolato???? Io potrei morire... delizioso, ritiro la frase di ieri sulle cose salate se il dolce è questo!!!! Un bacione

    RispondiElimina
  15. Ciao Roberta, ma allora sei venuta dalle mie parti! Bel negozio, lo conosco bene, peccato che siano di un'antipatia colossale!!!! L'ultima volta che ci sono andata, sottolineo l'ULTIMA, il proprietario mi ha fatto una piazzata (questo non é un museo, blablabla) perché sono entrata, mi sono guardata in giro ammirata come sempre, ma non ho comprato niente. Boh?!

    RispondiElimina
  16. @mari: grazie! ricambio di cuore! a presto

    @colombina: dolce salato...va tutto bene !!! io non mi formalizzo anche se mi schiero dalla parte dei "dolci"...e le tue melanzane ne sono una prova (adorabili ricette!) a presto

    @alex: mah? sai com'è...magari il tipo, quel giorno, era della luna giusta:-) chissà...comunque, detto tra noi, non è che brillasse per empatia...il negozio però è delizioso e sfizioso... a presto

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...